blabla-sonia: Innanzitutto buon 2008

martedì, gennaio 08, 2008

Innanzitutto buon 2008

Eccomi rientrata a riblogghettare.
Mi auguro stiate tutti bene, che abbiate passato buone feste e che l'anno nuovo sia cominciato bene per tutti.

Io ho passato dei bellissimi giorni in compagnia di persone fantastiche, come da tempo non succedeva: mi sono sentita immediatamente a casa. La stima, il bene, l'amore che queste persone, che nemmeno conoscevo, mi hanno saputo trasmettere in pochissimo tempo, accettandomi per come sono, semplicemente Sonia, sono stati enormi.

Pochi giorni prima di Natale, dopo aver sistemato tutto ciò che c'era da sistemare, qui, a casa, una sera mi sono messa in viaggio da sola, con la mia nuova brum brum, con il bagagliaio pieno di borse, di regalini, di cioccolata svizzera e di buon vino ticinese. Ero diretta alla volta di Roma, per raggiungere il mio moroso che mi attendeva da solo, trepidante (visto che erano ormai quasi due mesi che non ci si vedeva più) nella sua nuova casetta, che condivide con suoi due spassosissimi colleghi, ma che in quei giorni non c'erano perché avevano già raggiunto le loro famiglie, a Napoli, per festeggiare il Natale.

Una volta raggiunto il mio lui le vacanze sono cominciate.

Siamo stati insieme a gironzolare per la fantastica città di Roma: città nella quale ho finalmente potuto fare la conoscenza, davanti ad un'ottima pasta all'amatriciana grigia cucinata direttamente da lei, della spettacolare Patty alias Zefirina e della sua meravigliosa, colorata, allegra famiglia (ma non solo), e soprattutto di sua figlia, l'olandesina Valentina, che in quei giorni era tornata per le feste.

Dopo due giorni, il viaggio è proseguito per la tappa più importante: destinazione Campania.

Mi aspettavano ormai da diversi mesi ed io attendevo di far la loro conoscenza: la numerosissima famiglia di Paolo. L'affetto, la simpatia che questa famiglia ha saputo trasmettermi in pochissimo tempo, anzi ore, è stato enorme. Di fronte a me, c'erano solo occhi che si illuminavano di gioia ogni qual volta conversavano con me.

Ho trascorso un Natale come mai l'ho passato prima, all'insegna della gioia, della semplicità, dello star bene insieme; la vigilia, per esempio, eravamo in una ventina di persone. Ho assaporato per la prima volta la vera unione familiare, quella basata sull'amore, sui sani principi, dove non esiste né invidia né dissapori.
Ma poi ho fatto anche la conoscenza degli stupendi suoi amici: anche loro mi hanno accolta benissimo.

La sera di Santo Stefano, dopo aver mangiato una pizza margherita (non potevo andarmene senza mangiare la Regina) in una stupenda casa di un carissimo suo amico, siamo ripartiti alla volta, di nuovo, di Roma: lui ancora per qualche giorno doveva lavorare.

Qui ho finalmente potuto conoscere i suoi due insuperabili colleghi di lavoro nonché coinquilini. Chi mi ha tenuto compagnia durante il giorno è stata la ragazza di uno dei suoi colleghi, con la quale ci siamo cimentate a cucinare, a risistemare casa, ad arredarla un po': l'abbiamo resa un po' più femminile, visto che è vissuta da tre maschietti.

Poi, per capodanno, siamo rientrati in Svizzera e per la prima dopo tanti anni, ho festeggiato la vigilia di capodanno insieme ai miei, ai miei (soprattutto mia mamma) che mi hanno chiamata tutti i giorni per farmi sentire che mi erano vicini. Abbiamo atteso la mezzanotte davanti alla mitica Chinoise. Un piatto molto in voga alle nostre latitudini.

Ecco, solo per dire che ho vissuto per la prima volta in vita mia il vero Natale, quello pieno di amore e di gioia e non quello freddo e materiale come troppe volte mi era capitato di viverlo.

technorati tags: , ,

10 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Se saremo tutti, a pasqua, vedrai cosa si può combinare con la pazzaria...

12:42 PM, gennaio 08, 2008  
Blogger dalianera said...

Sei già entrata nel cuore di tutti (amici e parenti).
Sul serio. ;-)

Ps.
Il commento di sopra è di lucariello (almeno così mi ha detto).
:-D

12:51 PM, gennaio 08, 2008  
Blogger sonia said...

@Luca: se saremo tutti a Pasqua altro che pazzaria. :-) Ci preparerete, voi maschietti a noi femminucce, una bella grigliata in quel bellissimo giardinetto tutto ripulito dalle foglie. Mentre noi femmine, ci dedicheremo alla piantagione dei bulbi di tulipani. :-D

@Paolo: lo so, lo stesso vale anche per me.

2:04 PM, gennaio 08, 2008  
Anonymous Duss said...

Buon anno carissima!!! :)
Lo s sono in ritardo ma sono un po' assente dalla blogsphera!

3:52 PM, gennaio 08, 2008  
Anonymous angioletto79 said...

Buon Anno!!||
si si ... è vero passare le festa natalizia a Napoli non ha eguali!!!!
il clima che si respira in quel periodo è bellissimo!!!! Secondo me è anche il periodo migliore per godersi la città :)

11:10 AM, gennaio 09, 2008  
Blogger Morgan said...

se la prossima volta che vieni a roma non ti fai viva anche con me vengo in sffizzera e ti sommergo di cioccolato.

1:22 PM, gennaio 09, 2008  
Blogger il sondaggio said...

mi piace il tuo blog. Ti aspetto nel mio!

buona giornata sun

1:25 PM, gennaio 09, 2008  
Blogger sonia said...

@morgan, va che ho domandato di te neh e se c'eri venivo a farti una visita a sorpresa.
Solo che non eri in città. :-(

La prossima volta mi troverai davanti a te come per magia. E di cioccolata ti sommergo io. :-D
Al massimo ciò che puoi fare tu, è spezzarmi le braccine se non verrò. :-D

1:57 PM, gennaio 09, 2008  
Blogger krepa said...

buon anno sonia!!!!!!!!11

11:38 PM, gennaio 09, 2008  
Blogger MARGY said...

bentornata Sonia!!(un pò tardi per dirtelo..lo so..ma voglio che tu sappia che sono felice di rileggerti!!)

2:40 AM, gennaio 19, 2008  

Posta un commento

<< Home