blabla-sonia: Di tutto di più. Frasi buttate lì.

sabato, marzo 17, 2007

Di tutto di più. Frasi buttate lì.

Rientro a pubblicare in punta di piedi.
Ho avuto una settimana molto impegnativa, trascorsa la maggior parte del tempo a Milano, non solo di giorno, ma anche di notte.
Laboratori, tirocini, lezioni, "festini" serali in compagnia di colleghi e colleghe universitari, hanno ravvivato questi giorni. Mi sento come quando avevo vent'anni, ma ora c'è qualcosa di più: si organizzano cene a casa di chi ha un'abitazione a Milano, e si assaggiano le specialità di provenienza di ognuno: quasta settimana, gnocco fritto, specialità romagnola. Ho aiutato, e ho impastato per la prima volta la pasta a mano.

Mentre in autunno, andrò a fare molto probabilmente uno stage in un carcere italiano (non faccio nome per rispetto della privacy): è sempre stato il mio sogno andare a fare questa esperienza, e grazie al fatto di averne discusso con la mia prof. di laboratrio di tirocinio, molto probabilmente, se non ci sono intoppi burocratici, questo si realizzerà.

Questa settimana invece, ho ricevuto per posta, il primo acquisto fatto in via internet, il libro di Alex, del quale presto farò un post per pubblicizzarlo.

Per chi invece, non ha capito esattamente come si fa la Z-list, e avesse voglia di farla, può confrontare la mia con quella di Tacku.

Nel frattempo vi auguro un buon fine settimana, mentre io, me ne ritorno ai miei impegni.
A presto.


technorati tags: , , , , , , ,

22 Comments:

Blogger Mad Riot said...

Buon fine settimana, oh donna impegnata! Non ti stancare troppo! ^_^

11:20 AM, marzo 18, 2007  
Blogger ape said...

Buona domenica..

11:30 AM, marzo 18, 2007  
Anonymous titty said...

anche io ieri ero in un locale a magire gnocco fritto con i salumi.....!!!!

11:52 AM, marzo 18, 2007  
Anonymous tiziana said...

ciao sonia cara, mi sembra bellissimo lo stage che ti aspetta... sicuramente molto impegnativo, ti confronterà con una realtà davvero molto più dura di quella che si possa immaginare, ma sarà un momento fortemente costruttivo... in bocca al lupo per tutto! buona domenica cara..

5:56 PM, marzo 18, 2007  
Anonymous Giulia said...

Ti auguro di avere mille successi
nelle cose che ti stanno più a cuore..
Ora però non ti commuovere! ;-)
Un bacio Regina, a presto!

7:30 PM, marzo 18, 2007  
Blogger ape said...

buon lunedì cara

8:55 AM, marzo 19, 2007  
Anonymous Alex said...

Ops...
solo il pensare che hai il libro tra le mani.. mi fa venire i brividi....

12:12 PM, marzo 19, 2007  
Blogger Clopin said...

Da Napoletano di origine e di residenza fisica (almeno per adesso), non posso che essere colmo di vergogna per ciò che si racconta della mia città; tra l'altro corrispondente a verità! Una delle più belle del mediterraneo, rovinata così. Chiedo scusa, a tutti i turisti che vi vengono a trascorrere intere vacanze o solo qualche giorno! E mi fermo qui, perchè le ragioni di cotanta situazione, sono molteplici e complesse.

Sonia, mi auguro che possa realizzare questo tuo sogno, con tutto il cuore.
Clopin

12:58 PM, marzo 19, 2007  
Anonymous Anonimo said...

Ciao Sonia ho visitato il tuo blog,non é male.Appena avro`un attimo cerchero' di farti avere il libro che ti dicevo.Ti sarà sicuramente utile per il tuo stage.Ciao (quello delle birrette).

4:35 PM, marzo 19, 2007  
Blogger sonia said...

M@d:buon inizio a di settimana a te. :)

Ape:Buon lunedì a te. :o)

Titty:Se sapevo ti inviatavo ad assaggiare i nostri che abbiamo impastato amorevolmente a mano.

Tizi:Sono felicissima dello stage...sono convinta che se anche si tratta di poche ore mi darà tantissimo...

Alex: il tuo libro è bellissimo, mi piace anche l'odore e a morbidezza che ha...bello da portare in giro, non è rigido.

Giulia:Grazie mille dolcissima...ti abbraccio.

Clopin:Se puoi acquistalo anche tu il libro...o al massimo vai anche a visitare alex, anche lui tuo conterraneo. Non ti vergognare della tua terra, perché malgrado tutto, rimane bellissima, anche se con un sacco di problei da risolvere.

Grazie per gli auguri.

4:41 PM, marzo 19, 2007  
Blogger sonia said...

Al socio della birra: grazie per la visita, anzi benvenuto! ;o)
Aspetterò il libricino.

Un abbraccio

4:42 PM, marzo 19, 2007  
Blogger Whitedog said...

Lo gnocco fritto è una specialità modenese, non romagnola! Gnurent!
In Romagna in effetti fanno una cosa silime che chiamano "Piadina Fritta" e anche noi a bologna facciamo le "crescentine fritte" che sono molto simili. Ma lo "Gnocco Fritto", l'inimitabile, è autenticamente modenese.

Bau!

4:45 PM, marzo 19, 2007  
Blogger sonia said...

Il Gnurent..mi piace. :)
Grazie per la delucidazione, ma la mia collega è di Ferrara, e io non ricordo più dov'è Ferrara, anche se ci sono passata migliaia di volte. La piadina fritta l'ho mangiata anche io, me la preparava la mamma del mio ex che sono di Forlì.

4:57 PM, marzo 19, 2007  
Anonymous Anonimo said...

Scusa Whitedog,ma prima di dare della gnurent alla Sonia dovresti informarti meglio.Modena é in Romagna,e gli gnocchi fritti sono assolutamente Romagnoli come la piadina.Ciao un volpino.

5:38 PM, marzo 19, 2007  
Blogger Whitedog said...

Volpino, vada per l'ignoranza sullo gnocco (se uno non è emiliano...) ma Modena in Romagna è una cosa "bestiale" (e te lo dice un cane!)
Non so dove sei andato a scuola ma le cose sono due: o il tuo sussidiario lo aveva scritto Borghezio o la tua maestra di geografia ha preso la laurea con i punti dell' Ipercoop.
Modena in romagna....Cristo, dimmi almeno che sei svizzero così mi rincuoro l'animo.

Bau...

1:28 AM, marzo 20, 2007  
Blogger sonia said...

Withedog,lo gnocco fritto non mi pare che sia solo ed esclusivamente una specialità Modenese.Cambiano le denominazioni,infatti io la chiamo la "gnocca fritta", ma gli ingredienti e il procedimedimento è lo stesso sia a Parma, Imola, Modena, Bologna, Forlì, Cesenatico, Rimini, Riccione, sempre in Emilia-Romagna, o mi sbaglio? È vero, ho detto che è un prodotto tipico romagnolo, mentre invece è tipicamente emiliano, ma ora che devo fare? Giusto. Come faccio a non saperlo, dici bene: anche io devo andare all'Università ad acculturarmi un po'. Ma ora come faccio se la piadina fritta me la sono mangiata in Romagna e non in Emilia, e la gnocca fritta in Lombardia?
Detto ciò, credo sia forse, un bene per te, prima di intervenire con i tuoi originalinalissimi commenti, di leggerti prima
questo e poi
questo.

5:44 AM, marzo 20, 2007  
Anonymous pibua said...

BUON LAVORO e buon divertimento, impegnatissima sonia ;-)

7:59 AM, marzo 20, 2007  
Blogger Alberto said...

Cucù! :-D

Un abbraccio gliultimisarannoiprimi :-)

1:26 PM, marzo 20, 2007  
Blogger Whitedog said...

Beh Sonia, innanzitutto non capisco perchè ti scaldi tanto per una puntualizzazione che, per una volta, non avevo fatto a te ma all'ennesimo anonimo che si erge a dare lezioni quando dovrebbe solo vergognarsi e tornare a studiare per la bestialità che dice.
Poi, dato che vedo che continui a cercare il pelo nell'uovo, mi costringi a puntualizzare sul fatto che gnocco fritto, piadina fritta, crescentine differiscono l'una dall'altra sia per ingredienti che per forma e dimensione ma, ripeto, sull'ignorare questo non te ne faccio una colpa, almeno fino a quando non sei tu che ti arroghi il diritto di insegnarmi quali e come sono fatti i prodotti tipici della mia regione.
Se poi il fatto di uscire dall'etichetta del "volemose be' sempre e comunque" con qualche puntualizzazione e, perchè no, con qualche semplice sfottà comporta l'essere catalogato come "troll" beh: Viva i Trolls!....Che tra l'altro mi stanno pure simpatici poveretti.

Forza e coraggio....fossero questi i problemi della vita.

Bau!

4:12 PM, marzo 20, 2007  
Blogger Whitedog said...

P.S.: Wikipedia non è il "Verbo" e specialmente su fatti e questioni relative a ad aree assai specifiche e circoscritte può dare delle definizioni generiche ed incomplete. Sono comunque contento di avere stimoltato la tua curiosità e la voglia di arricchire la tua cultura, già che ci sei contatta pure la tua "ex-suocera" vedrai che ti confermerà il fatto che la piadina fritta è assai diversa dalla crescentina o dallo gnocco!

Cicibau!

4:18 PM, marzo 20, 2007  
Anonymous Anonimo said...

Caro Whitedog,Hai ragione sono anonimo ma solo per té,in quanto la cara Sonia mi conosce,quanto prima cerchero'di trovare un nick adatto,penso volpino.
Comunque accetto di essere ignorante,ma tu devi spiegarmi la esattamente l'ubicazione geografica di Modena.
In Italia non esiste una regione Emilia e una Romagna,ma bensi un unica regione denominata EMILIA-ROMAGNA.Ciao fammi sapere.

10:44 AM, marzo 21, 2007  
Blogger Whitedog said...

Sono state unite durante dopo la guerra ma, emiliani e romagnoli costituiscono comunque due entità culturali molto diverse. Se i primi infatti sono di derivazione longobarda e hanno una cucina prevalentemente a base di carne di maiale e lessata, i secondi sono gli eredi delle vestigia dell'impero bizantino d'occidente che aveva come capitale Ravenna. La loro cucina tradizionale infatti è quella tipica dei paesi del bacino mediterraneo orientale, ovvero: carne di agnello e pane senza lievito (che è poi la piadina).
Per questo motivo insisto sul fatto che è bene non confondere le due culture una con l'altra sovrapponendole o ridurle a una classificazione territoriale che ha solo 50 anni. Posso capire che vista da fuori possa sembrare una sottigliezza ma sono sicuro che anche voi in svizzera avrete delle distinzioni territoriali alle quali tenete si faccia attenzione.
Detto questo, senza rancore, ma prima di parlare informati su cosa stai dicendo e a chi la stai dicendo.

Bau

2:01 PM, marzo 21, 2007  

Posta un commento

<< Home