blabla-sonia: Dubbio

lunedì, gennaio 22, 2007

Dubbio

Ogni qualvolta, che passo davanti a questa scritta, la domanda sorge spontanea: “Ma si può dire? È corretta?”.

35 Comments:

Blogger sonia said...

Mi affido al vostro sapere:se mi dite che non è corretto vado dai tipi e gli dico di cambiare scritta ché è sbagliato!

9:06 PM, gennaio 22, 2007  
Blogger krepa said...

boh...io lo preferisco....così dormo

9:34 PM, gennaio 22, 2007  
Anonymous kiara said...

Matteo dice di sì.
Sonietta, quattordici bacinistaistudiandotroppo, ti abbraccio.

9:34 PM, gennaio 22, 2007  
Blogger PAPARAZZA said...

Sonia certo che si può dire......
è correttissima.....

un abbraccio e buon inizio settimana ...a domani ti aspetto

11:03 PM, gennaio 22, 2007  
Blogger Chiara said...

tipica domanda da esame di Sociologia: cosa sono le norme?
Qual è la differenza tra prescrittive e proscrittive?
;)
:D

11:19 PM, gennaio 22, 2007  
Anonymous ape said...

..già se avessero scritto "il silenzio è dovuto" sarebbe stato meglio..ma l'importante è star zitti!

8:45 AM, gennaio 23, 2007  
Blogger Pier said...

Sulla porta della biblioteca di un paese vicino al mio c'è scritto:
«Tasa, par piasé» (taci, per piacere)!
L'importante è capirsi! :-)

9:40 AM, gennaio 23, 2007  
Blogger laollo said...

io, grazie a cartelli come quello, ho sempre evitato le biblioteche preferendo i parchi... più emozionanti :)

10:25 AM, gennaio 23, 2007  
Blogger Fra said...

Io l'unico prescritto che conosco è Berlusconi... ^___^

A parte gli scherzi, secondo me è grammaticalmente scorretta...

10:43 AM, gennaio 23, 2007  
Anonymous Duss said...

Che ci vuoi fare? Gli sfii-izzeri parlano un'italiano tutto loro! :|

Diciamo che è corretta ma parecchio in disuso! Da noi lo trovi ancora scritto nei vecchi cartelli.

Ormai si preferisce qualcosa tipo "Si prega di fare silenzio" o "Si prega di non disturbare".
Hanno provato per un po' a scrivere "Vietato fare rumore" o "vietato disturbare" ma si sa, se a un Italiano vieti qualcosa, puoi stare certo che la farà, quindi hanno cambiato cartello (non scherzo) ahahah :D

Baci Sonia! :)

10:56 AM, gennaio 23, 2007  
Anonymous Giulia said...

Sonietta bella!!
Buongiornooooooooo!!!
Ma come, un architetto accuturato e
intellettualmente impegnato come te
ha questi dubbi??
Ma cosa ti insegnano lì,
sulle scale della biblioteca di facoltà?? ;-)
Mannaggia Mannaggia..
La nostra regina della Blogsfera
ci cade sul più bello..
Ascolta, io ti proporrei una breve consulenza
dal prof illustrissimo signor ALBERTO,
che su queste pillole di saggezza grammaticale
ne sa più di tutti!
Lui è il prof della Blogsfera...
Però è anche tanto caro,
quando vuole..
Io sto ancora un pò acciaccatella con la costola..
Ma sono già ripartita alla grande
e anche se non posso ancora correre
nè tornare a cavallo
sfido ogni avvertenza
e vado comunque a camminare in spiaggia al mattino..
Ho bisogno di respiare
e non vedo l'ora di tornare a
fare piroette sul ghiaccio e a cavalcare!
E comunque, tornando a noi,
mia bella reginetta..
io credo che, in fondo,
se sul muro della biblioteca
ci fosse semplicemente scritto "silenzio"...
beh, credo che nessuno si sarebbe
neppure accorto delll'esistenza di quel cartello..
Pensi quello che penso io?!
Che sia tutta una strategia per accattivarsi
l'attenzione degli studenti
smaniosi di sapienza?! ;-)
Tipo quelle assurde trovate pubblicitarie?!
Mah....
Ai posteri l'ardua sentenza...

Un bacino dubbioso,
Piccola Giulia

11:43 AM, gennaio 23, 2007  
Anonymous paolino said...

Nella mia Biblioteca c'è scritto un laconico e senza pretese: facite e brave. :-)

12:20 PM, gennaio 23, 2007  
Anonymous Cilions said...

Sa molto di sciroppo per la tosse... ma alla fine mi sembra chiaro... ;)

1:18 PM, gennaio 23, 2007  
Blogger lasposina said...

sonia, secondo la mia modesta opinione non è corretta e sono d'accordo con fra, mi è venuto subito in mente il Berluska.
Ecco io direi che ci sono espressioni più felici per invitare al silenzio, cmq dovremmo chiedere a chi studia legge...

2:25 PM, gennaio 23, 2007  
Blogger Bloggointestinale said...

cazzo amleto ti fa una pippa...

7:22 PM, gennaio 23, 2007  
Blogger sonia said...

Krepa: :D

Kiara: bhe se lo dice il prof. ;)
Qundicinibacini rinnovati...

Paparazza: che è corretta è vero..suona male però!

Chiaretta: ehm ehm ehm...
Non lo so..bocciata? ;D

Norme: oggettivazione dei valori.
Prescrittive: comportamenti a cui attenersi
Proscrittive: comportamenti da evitare

Bocciata?!? :D

Ape: infatti..una frase meno arcaica ci stava bene!

Pier: meglio di questo sicuramente! :D Troppo bello il vostro!

LaO:Io in un parco di Milano, prima o poi mici dovrò introfulare...mi fa troppa cuiriosità.

Fra: :D :D
Ti dirò che come frase almeno per me suona male.

Duss: Diciamo...arcaica? :D Sai com'è..noi sffi-fizzeri :D
Ma io quasi quais glielo dico :O)

Giulia: infatti, aspettiamo l'Alby!

Paolo: Me Piac.., quasi quasi, consiglio loro di affiggere un cartello con la tua scritta.

Cil: :D :D
Giusto, l'ha prescritto il medico...

Vale: Qui c'è qualquno che ha a che fare con la legge...vediamo se compare.

8:08 PM, gennaio 23, 2007  
Blogger sonia said...

Teo: non è una novità...se lui la fa a me, tu gliela fai a lui!

9:00 PM, gennaio 23, 2007  
Anonymous Anonimo said...

Versione locale: "Fii citu!"
Versione della segretaria romanda: "Vi preghiamo di tacervi."
Versione della segretaria zucchina: "State calmi per favore"
Versione lapalissiana: "Silenzio!"

In dubio: manda un'email a quelli della costa dei barbari.

;-)
elfo-e

10:42 PM, gennaio 23, 2007  
Blogger PAPARAZZA said...

Allora il dubbio è passato .....
anche se suona male...
vienimi a trovareeeeeeeeeeeeeeeeee

11:47 PM, gennaio 23, 2007  
Anonymous walter said...

l'avrà scritto un medico... allora signorina, per studiare meglio le prescrivo quattro pillole di silenzio al giorno da prendere prima e dopo i pasti principali... ;-)

8:50 AM, gennaio 24, 2007  
Blogger Chiara said...

30/30 lode!
:)

8:59 AM, gennaio 24, 2007  
Anonymous titty said...

anche secondo me ci sono altre espressioni....s embra di essere dal medico e non in biblioteca...!!!!

11:08 AM, gennaio 24, 2007  
Anonymous astralla said...

Indubbiamente bruttino...Ma mi sa che si può dire!
Probabilmente l'addetto alla stesura del cartello ha avuto un attacco di parolite! ;)

12:46 PM, gennaio 24, 2007  
Blogger zefirina said...

in effetti suona male, io sarei stata più assertiva avrei scritto
SILENZIO
più categorico di così

3:10 PM, gennaio 24, 2007  
Blogger gloriamundi said...

No, non si può dire...
Lo dice lì...
Ssssshhhh...

;D

4:10 PM, gennaio 24, 2007  
Blogger Viola said...

NOOOOO!!!Certo che nooooo!!!!!!Non è corretto!!!

7:31 PM, gennaio 24, 2007  
Anonymous mad riot said...

Temo che si possa dire...la lingua italiana sa essere orribile a volte!

8:55 PM, gennaio 24, 2007  
Blogger danDapit said...

E:
"In Biblioteca non si vorrebbe sentire volare una mosca!" ??? non è più poetico??

Sono d'accordo con Walter: sa di medico. E' il medico che prescrive le medicine.
"In Biblioteca è consigliato il silenzio", se prescivere sta per consigliare, come il medico lo fa con le medicine, allora potresti proporre ai bibliotecari questa variante, con il sorriso per non offenderli, e per "prescrivere" loro la forma migliore!
Prescritto da danDapit!
una bacione Soniuzza!!!

9:43 PM, gennaio 24, 2007  
Blogger Ganassa said...

Detta così suona male...
Non sono sicuro che sia Italiano, piuttosto sembra un avviso dei tempi del "3°Reich" mal tradotto!!

11:24 PM, gennaio 24, 2007  
Blogger sonia said...

Ciao Ragazzi, e benvenuto a Ganassa!
Prenderò i prenderò vostri consigli e cercherò di andare dai bibliotecari a dirglielo e magari vedrò di fargli cambiare quell'oribile cartello che sa tanto di medico!
Per cui vi terrò aggornati su questa vicenda.

Un abbraccione a tutti!

11:13 AM, gennaio 25, 2007  
Blogger Alberto said...

Grazie della stima, ma temo di essere sopravvalutato riguardo alle mie reali competenze! ;-)

Cmq, si può scrivere "è prescritto il silenzio" perché prescrivere viene dal latino praescribere, che significava appunto "scrivere preventivamente con chiarezza, disporre, ordinare una regola".

Dunque, anche se suona male, la formula è corretta!

Un abbraccio informale. :-)

12:06 PM, gennaio 25, 2007  
Blogger sonia said...

Uh Alby, volevo dirti che rima o poi quel cartello comunque provo a farglielo cambiare...ma poi comuque se riesco ve lo posterò! ;O)

3:03 PM, gennaio 26, 2007  
Anonymous King84 said...

Mah.....probabilmente è stato scritto da un medico!

1:24 PM, gennaio 28, 2007  
Blogger sonia said...

king; probabile! :D

11:17 AM, gennaio 29, 2007  
Blogger Antolla said...

Il cartello è corretto e necessario.
Infatti serve solo a prescrivere (ovvero: scrivere prima dell'entrata in biblioteca) la parola silenzio. Quest'ultima parola può essere sostituita con un'altra, a scelta di ciascuno. Il cartello rimane comunque valido.
Ad es.: "In biblioteca è prescritto il pianoforte". Tu vedi il cartello, leggi che in effetti la parola è scritta prima dell'ingresso (sulla porta equivale a "prima", come il gol che non è gol se il pallone non oltrepassa del tutto la linea, n.d.r.) ed entri tranquilla.

Un po' come il cartello "Trasporto pane" sui furgoni dei fornai. Se non ci fosse, non potrebbero trasportarlo. O forse non potrebbero soltanto comunicarcelo, ma trasportarlo si? Qose strane...

Un consiglio: fate silenzio una volta entrati in biblioteca.

12:20 PM, febbraio 10, 2007  

Posta un commento

<< Home