blabla-sonia: Alleluja

giovedì, novembre 02, 2006

Alleluja

Comincio a tirare un sospiro di sollievo: forse da oggi si comincia a fare veramente qualcosa per questa città!
Mi auguro con tutto il cuore che ogni cosa possa andare in porto nel migliore dei modi!

29 Comments:

Blogger dalianera said...

Sonia, purtroppo sarà tutta fuffa.
E' un impegno solo di facciata.
La faida è già stata messa in moto e farà inesorabilmente il suo corso nonostante queste iniziative.

1:30 AM, novembre 02, 2006  
Blogger Alberto said...

Bisognerebbe cambiare la mentalità.
Mio papà è napoletano, ma ha sempre detto: "Napoli sarebbe la città più bella del mondo, se non vi fossero i napoletani!".

Neanche Bossi avrebbe potuto essere più duro...
ma purtroppo il problema di napoli non può risolverlo l'esercito, ma solo un epocale cambio di modo di pensare!

Un abbraccio scugnizzo. :-)
Buonanotte.

2:27 AM, novembre 02, 2006  
Blogger Clopin said...

Ciao Sonietta,
essendo napoletano, orgoglioso di esserlo e ri-vivendo nuovamente (ancora per il momento) in questa città (nel quartiere del Vomero), mi sento particolarmente sensibile al post che hai lanciato.

Oggi Prodi viene a Napoli, a far che? Non si capisce! Il presidente Napolitano, napoletano di via Carducci, ha promosso la Sua venuta in città a fine mese. La destra s'indegna, la sinistra s'impegna, il centro boh!? Tutti a dire, a recriminare, a sputar giudizi, a proporre soluzioni.

Io ho vissuto 30 anni a Napoli; poi sono andato a Milano, per lavoro, poi Roma, Genova, Bari, Bologna, Firenze, etc. Insomma ho girato l'Italia! Poi sono tornato ... e non ho più riconosciuto la mia città! So che queste cose sono sempre esistite (ricordo la mia infanzia/adolescenza, con la NCO del professore di Ottaviano, Raffaele Cutolo). So che il mio popolo, ha nella testa, nel cuore, e nel sangue, la vita e NON il suo disprezzo. So anche che, combatte ogni giorno per la sopravvivenza e per la dignità. Combatte ogni giorno con la vera camorra, che non è la criminalità organizzata ma il soppruso statalista, burocratico e e la villanteria di chi comanda tutto in questa città. Eppure ci sono cose che non capisco ... più. Amo Napoli, amo il mare, amo il profumo della biancheria stesa ad asciugare che si sente nei vicoli dei "quartieri" (credetemi, c'è ancora); e questo nonostante i cumuli di spazzatura in giro per la città. Amo prendere il caffè con i colleghi la mattina, mangiare la pizza con gli amici, passeggiare per le vie del centro, lungo Posillipo ... ma ho paura! E non è la paura dei piccoli delinquenti o delle organizzazioni malavitose. No! Piuttosto la paura che questa città non ce la faccia a reagire. La paura della gente che si rassegna, che accetta di vivere in queste condizioni. Non serve l'esercito! Non servono leggi speciali! Non servono indignazioni popolari o peggio ancora, politiche! Le leggi ci sono: si devono solo applicare alla lettera. Le forza di polizia ci sono: si devono solo organizzare meglio. La voglia di riscatto, c'è pure quella! Napoli è stata abbandonata a se stessa negli ultimi 10 anni! Napoli non deve essere dimenticata. Chi dimentica Napoli, la uccide! (e non è demagogia)

Clopin

9:46 AM, novembre 02, 2006  
Anonymous Duss said...

Concordo con Tacku, tutto fumo niente arrosto!

Non ci sperare, serve solo per farsi pubblicità gratuita. Verdrai che, casualmente, le strade dove passera il mortadellone saranno pulite e senza immondizia (problema rifiuti che a Napoli ormai sta diventando una comica tragica)

Purtroppo qui non è la Svizzera!

10:10 AM, novembre 02, 2006  
Blogger Stefania said...

Sono del tutto d'accordo con Clopin...anch'io ho origini napoletane...il mio nonno paterno è nato lì...credo che la cosa che manca di più a Napoli, ma in generale in tutto il mezzogiorno, sia la cultura del rispetto delle regole e dell'ambiente, che deve essere insegnata dai primi anni di scuola...se si cominciasse a punire chi va in giro in tre sul motorino, senza casco o chi getta rifiuti ingombranti davanti al portone di casa, e se si smettesse di pensare "se lo fanno gli altri, perchè non dovrei farlo io?"...forse le cose andrebbero meglio...

10:52 AM, novembre 02, 2006  
Blogger sonia said...

È inutile che vi rispondo singolarmente uno per uno...e sapete perché? Molto affettuosamente non condivido, in parte nessuno dei vostri commenti, se non il fatto che sento tanto amore per la vostra terra!
Sono mezza Naples anche io...ma a differenza vostra, magari poi chissà mi sbaglierò, sono ottiista in un certo senso!
È vero, come dice Tacku o Duss, che potrebbe trattattarsi solo di una facciata da parte del mortadellone e che questa non servirebbe a nulla perché tanto la faida se ne fotte alla grande. È vero come dice Alby e Coplin, che l'esercito potrebbe non portare a nulla e di ciò che ha bisogno Napoli sarebbe il cambio totalitario della mentalità! Condivido...ma cio che non condivido è il vostro pessimismo di sottofondo.
A me mortadellone nemmeno mi sta simpatico (se fosse stato per me non avrei fatto salire ne il Berlusca e tantomeno questo...ma non avevate altre chanches), perô chi si è mosso verso Napoli negli ultimi dieci anni? Nessuno! Berlusconi era venuto solo per la giornata dei G8, e solo in quell'occasione si era impegnato a far ripulire la città, mentre Bossi ha solo intenzione di lasciarvi marcire.
E ciò che voglio dirvi io, è che qualcosa, speriamo un po'più costante, si sta muovendo, è già un passo...non dico che sicuramente l'esercito sarà una soluzione, ma sono convinta che dei piccoli passi (magari non li vedrete subito, perché per queste cose ci vuole tempo) si stanno per compiere,utilizzando più il la altre tecniche meno drastiche rispetto all'esercito, che a mio avviso al momento può servire.
Io ho fiducia, dovete averne anche voi, siate fiduciosi ma si va...anche un pochino diffedenti, perché la diffidenza a volte serve, ma mi raccomando, non siate esageratamente pessimisti, questo no!Con il pessimismo addosso non si va da nessuna parte!
Al massimo un giorno potrete...io c'avevo creduto tanto!

10:59 AM, novembre 02, 2006  
Blogger sonia said...

Appunto Stefy...ma per arrivare a fare un discorso così prima di arrivare a farlo sui bambini, vanno cambiate le cose nel mondo dei grandi..perché i bambini non devono vivere in due mondi disuguali, ossia, se vanno a scuola e vengono loro insegnati i giusti modi di stare al mondo, e poi tornano a casa e sentono tutt'altre cose come "la scuola non serve a nulla" oppure "la vita te la da la camorra" o peggio ancora "i bambini non vanno mandati a scuola"...qui nasce una confusione pazzesca in loro! Io concodo pienamente che ci debba essere un cambiamento pedagogico, ma con gli adulti vanno anche presi dei provvedimenti...cosa ch e adesso non c'è!

A tutti: Il dibattito è aperto, queste sono solo mie idee...potete anche contraddirmi o farmi vedere altre cose! Crdo che ormai lo sapete che amo cofrontarmi con queste cose!
Un abbraccio a tutti.

11:06 AM, novembre 02, 2006  
Blogger laollo said...

perchè dobbiamo sempre discutere del sud?
se ti azzardi a criticare dal sud arriva subito il commento "leghista taci" (e poi voglio dire, leghista A MEEEE? io son comunista cosìììììììì!) ma kavolo, s'ammazzano come nel medioevo!!!

11:51 AM, novembre 02, 2006  
Blogger Astralla said...

Credo che l'augurio venga da tutte le parti dell'Italia! Napoli è bellissima, ma ora come ora, da quello che passa attraverso le notizie in tv e giornali, per visitarla ci vuole coraggio...
E la cosa mi spiace assai!
:(
Incrociamo le dita...e attiviamo tutti la voglia di una situazione migliore!

1:24 PM, novembre 02, 2006  
Anonymous angioletto79 said...

concordo in pieno con tack e duss e lo so per certo ... tutto fumo e niente arrosto!!!

è una misura che è già stata adottata tempo fa, ma come si vede nn è servito a nulla!

tutto si sistemerà quando avranno sistemato la lotta tra faide e da li in poi fino a nuovo ordine non si sentirà nulla su napoli e sulla criminalità!!

1:26 PM, novembre 02, 2006  
Blogger sonia said...

@Laollo: Hai ragione Laollo, spesso quelli che abitano al nord e dicono qualcosa sul Sud, viene additato come leghista! E non è giusto!Probabilmente molti non si rendono conto che molti del nord (come qui in Svizzera) hanno sangue del Sud!Pensa che molti leghisti che ci sono da noi, sono per la maggior parte del sud!

Ma o ne voglio parlare, vorrei non aver paura di andare come turista in quella città e aver paura di farmi ammazzare!

@Astri; Grazie per il tuo commento ottimista! È ciò che ci vuole! Grazie!

@Mary: Io non sono affatto d'accordo...si sa che già nel 1997 sono andati e che non hanno ottenuto molto.Le persone giuste non meritano di vivere in mezzo agli anarchici! A questa città spettano dei veri e propri diritti, ed è importante che tutti ci sperino e che siano ottimisti! Il pessimismo serve a poco! Essere pessimisti significa essere omertosi! Tutti devono collaborare! Compresi quelli che stanno al Nord!

Perdonate la durezza!

1:47 PM, novembre 02, 2006  
Blogger Clopin said...

Sonia, siamo d'accordo su una cosa: sono anni che Napoli è stata abbandonata, sia dal tappo-capo-mediaset sia dal mortadellone-professorone.

E' tempo di cambiare!

Napoli deve evolversi e non solo culturalmente (sotto questo ultimo aspetto, credimi, è una città con uno spessore culturale veramente vasto e sconosciuto ai più). Napoli deve trovare nuove idee, nuovi spunti, nuove iniziative! Napoli deve valorizzare le risorse che ha e che non può più permettersi di perdere (il 90% dei miei amici, dopo la laurea, ha deciso di "emigrare al Nord"). Napoli deve dimostrare a se stessa, prima che agli altri, di essere capace di riprendere le redini della situazione, di essere in grado di ricominciare dove si è fermata. Napoli DEVE tornare ad avere fiducia in se stessa.

Questo è l'appello per la mia Città. Questo è il mio ottimismo!

Ciao
Clopin

1:53 PM, novembre 02, 2006  
Blogger sonia said...

Clopin: Ecco è così che ti voglio sentir parlare! È così che si comincia! ;O)

Napoli ha una cultura impareggiabile ad altri paesi! Riacquistate la fiducia è importante...se poi non fanno quello che promettono...allora dometelo poi ci penso io! Vemgo in vostro soccorso!;O)))

Ma voi cominciate a crederci! ;O)

1:58 PM, novembre 02, 2006  
Anonymous Duss said...

Sinceramente la speranza porta a poco o nulla!
Qui serve una classe politica nuova, vera, colta, giovane che abbia voglia di vivere sull'isola di utopia e non nella merda in cui siamo immersi!

Quando sento che il presidente della repubblica tira fuori belle parole (50.000 euro al mese + casa + benefit, con quello che lui prende in due settimane salvavamo Robertino) o che il mortadella va a Napoli per far vedere che c'è (e quindi far capire chi votare) mi viene l'acido allo stomaco. Capisci con che feccia hai a che fare!

Non è che noi italiani non abbiamo fiducia, noi siamo orgogliosi del nostro paese e della nostra cultura che ha portato la civiltà in tutto l'occidente. Il fatto è un altro, quando vediamo queste cose sappiamo che ci stanno solo prendendo per il culo. Per avere fiducia ci vogliono i fatti, fatti veri e quei non ce ne e non ce ne saranno.

A cosa serve l'esercito a napoli? a nulla, solo a prendere per il culo la gente onesta. Come la polizia, coloro che sono pagati da noi per proteggerci e che invece quando c'è bisogno di loro vanno dall'altra parte. Femnao te e me, cara Sonia, per che noi non siamo pericoloso, ma non fermano un criminale perché rischiano di non tornare a casa la sera. Chi Ha scelto di fare il poliziotto DEVE fare ilpoliziotto con tutti i rischi, troppo comodo lo stipendio e passare a cazzeggiare in ufficio tutto il giorno o stare ore a parlare con le prostitute e caricarle sulla macchina della polizia, per loro i pompini sono gratis!

Capisci che ci sentiamo presi per il culo ogni volta di più quando girano notizie che prodi va a Napoli a sistemare la situazione o che Napolitano dice le sue belle ed innutili parole!

2:20 PM, novembre 02, 2006  
Blogger Alberto said...

I poliziotti che lavorano a Napoli sono quasi tutti eroi, perché è più facile non vedere che vedere. E loro vedono e fanno il loro lavoro; ma se poi, quando arrestano uno scippatore, sono costretti a difendersi dalla folla inferocita che se la prende con loro...

Lasciamo perdere l'ottimismo, il realismo è già tanto.
E Napoli deve risolvere da sola i suoi guai, magari cominciando a mettere il casco quando usano il motorino.

Un abbraccio amaramente napoletano.

2:37 PM, novembre 02, 2006  
Blogger Mad Riot said...

Effettivamente Napoli va accettata per quello che è: una bellissima città con problemi (secondo me) irrisolvibili.

4:27 PM, novembre 02, 2006  
Anonymous Duss said...

Come volevasi dimostrare, Prodi non ha fatto e non farà nulla ma è andato solo a cercare voti!

Basta leggere i giornali per capire le sue mosse! :)

8:46 AM, novembre 03, 2006  
Blogger sonia said...

Rispondo oggi che è venerdì aspettavo ulteriori ragguagli:

@Tutti: Ragazzi, io non ho parole più parole...Sono triste! Ma che ca**o di Stato avete? Ma vi rendete conto? Io mi illudo che tutti i paesi possano essere come la Svizzera(dove per carità ci sono anche quii problemi, non è che sia tutto rosa e fiori ma non così...qui vige la democrazia, ma comanda sempre lo stato che va avanti solo con la nostra parola) dove qui ogni cazzata la decidiamo noi, e lo Stato fa quello che il popolo decide, anche per aumentare il pane!
Mi capite? La polizia, da noi significa ordine!! E non ci sono storie!
Io sono sconsolata di tutto ciò! Di intrecci politici etc...solo per pigliare voti. A me ste cose mi fanno star male!

9:40 AM, novembre 03, 2006  
Blogger gloriamundi said...

L'unico "fare qualcosa per quella città" sarebbe cambiare la mentalità di una parte (non indifferente, purtroppo)di abitanti.
E credo che nè Prodi, nè l'esercito, nè un'invasione aliena possano fare molto.
Purtroppo.

10:04 AM, novembre 03, 2006  
Blogger Pier said...

Penso che la visita di un capo di stato o di governo, di ministri ed autorità varie più o meno autorevoli non cambi proprio nulla (e infatti ieri ci sono stati altri 2 accoltellamenti), perchè la visita di un giorno sembra più un atto di cortesia obbligato e formale che una reale presa di coscienza nei confronti dei problemi che affliggono un paese; problemi simili (anche se di intensità diversa) a Napoli non esistono solo da un paio di mesi...
E' difficile cancellare le regole non scritte. Io onestamente non saprei neanche da dove cominciare, anzi penso che ciò che succedendo a Napoli grazie a tutto il far finta di niente passato e presente prima o poi succederà anche in altre città (Duss credo mi possa capire, ci sono intere zone a Torino ormai off limits), ma evidentemente nessuno impara mai dagli errori degli altri... E soprattutto nessuno prende mai di petto i problemi quando sono ancora all'inizio e quindi più facilmente correggibili... Si fa finta di niente, appunto.
Io non ho sangue napoletano e più in generale meridionale nelle vene, però credo che chi vive dentro queste realtà abbia già perso la speranza da un pò e non saprei come dargli torto...

10:18 AM, novembre 03, 2006  
Blogger Clopin said...

Luciano De Crescenzo, scrisse nel suo libro "Così parlò Bellavista": "credo che Napoli sia ancora l'ultima speranza per l'umanità! ... marò e che traffico!".

Clopin

11:02 AM, novembre 03, 2006  
Anonymous Duss said...

Infatti anche a Torino, come giustamente dice Pier, ci sono problemi simili (e il quartiere dove vivo io ne è, purtroppo, una prova)
La differenza tra Torino (ma anche Milano e Venezia) e Napoli è che la città è economicamente più ricca quindi si tende a coprire la merda con lo smalto per non farla troppo apparire.

Ti faccio un esempio dell'altro giorno: Io vivo in un quartiere che si chiama San Salvario ed è conosciuto come quartiere arabo. In realtà le etnie che dominano sono gli arabi e i cinesi ma questi ultimi sono molto discreti e non fanno casino.
Se passi per le vie del quartiere (uno dei più antichi e belli della città, oltre che in pieno centro), in particolare la sera, c'è sempre il simpatico marocchino/tunisino irregolare che cerca di venderti fumo, coca o altre prelibatezze!
Ieri c'era in pieno giorno una rissa, stazione dei vigili nel mezzo del quartiere e la rissa era 10 metri fuori dalla loro porta. Entro avverto un agente (innutile parassita rubastipendio) del fatto e questo mi fa: "si, si ...che si ammazzino pure" e riapre il giornaletto (notare, il giornale era 'Le Ore') e ricomincia a ...leggere!
Per quella via passano sempre madri con bambini e tanta gente 'normale' che rischia di prendersi a gratis una coltelllata per due bastardi che non dovrebbero neanche essere li (per cusriosità, la rissa era nata per una prostituta che lavora in quell'angolo)

La Polizia li non gira mai, non viene neanche se la chiami. Una volta un appuntato dei Carabinieri mi ha dato la spiegazione del perché. Sue testuali parole: "ma io cio figli, cu minchia me ne fotte a me di rischiare!"

... :(

Capisco che per uno svizzero sia difficile da capire la nostra 'diffidenza' nelle istituzioni!

Capisci con che stato abbiamo a che fare?

11:47 AM, novembre 03, 2006  
Blogger sonia said...

Io le comprendo ma non le concepisco!
Rimango solo costernata davanti a così tanta rassegnazione!
Non ho parole!!! Leggo ad uno ad uno i vostri commenti e resto senza parole, rattristata, delusa: non per voi, sia chiaro, ma per quello che passate!
Questo post, era cominciato con tutto l'ottiismo e invece, mi trovo a sentire che oltre a Napoli ci sono altre zone d'Italia che soffrono.
Io vi ascolto...questo è un post dove potete vomitare tutta la tristezza e amarezza he vi portate dentro. Vi sono vicina!

12:06 PM, novembre 03, 2006  
Blogger Clopin said...

Sonia, Napoli, Torino, Genova, Milano, Palermo, Bari ... è tutto la stessa cosa! E' l'Italia intera che soffre, non soltanto le singole città!

La cosa che mi rattrista e mi fa incazzare, è che, nonostante il "potere democratico del voto", non siamo in grado di mandare a casa, la banda di ladri-ipocriti che ci governa (destra, sinistra, centro è uguale), ... e non capisco il perchè. Interessi troppo alti? L'oligarchia "mafio-industriale" che governa il paese, vuole che le cose restino così! Ma come è possibile che abbiano tanto potere da impedire al Popolo, l'esercizio del Suo leggittimo potere di mandare a cagare questa feccia? Sinceramente non capisco, ma vorrei (come tutti, penso).

Clopin

1:30 PM, novembre 03, 2006  
Anonymous Duss said...

@clopin: purtroppo non esiste alternativa!
O voti il mafioso di Berlusconi o voti il pluri inquisito di Prodi, non ci sono alternative, sono tutti coalizzati!

Capisci che il tuo voto, in queste condizioni, non vale una sega. Quando vai alle urne per chi voti quando sulla scheda hai solo mafia da un lato e merda dall'altro?

Il problema è che in Italia non esistono vere alternative sganciate dalla classe politica attuale.

Bisogna che ci sia un partito giovane, fatto di gente nuova e convinta in quello che fa tanto da non farsi distrarre dai soldi che guadagnano la classe politico-parassita e tanto convinti da non accettare coalizioni e da non far entrare nessuno dei vecchi nel movimento.

Chi lo fa? chi ha i mezzi? Mettere daccordo tante teste non è facile e poi da noi esiste ancora il concetto di destra e sinistra. Prova a fondare un partito, subito ti chiedono da che lato stai. Ma un vero nuovo movomento la destra e la sinistra li deve solo usare per girare per strada. Deve cambiare il concetto. La cosa poi difficile sarà istruire una nazione ormai rassegnata!

3:39 PM, novembre 03, 2006  
Blogger sonia said...

Proprio la sera di Halloween eravamo seduti con al tavolo a parlare della situazione in Italia.
Infatti si diceva che viene chiamato paese dempcratico, ma che poi alla fine di democratico ha ben poco! In realtà le leggi le fa chi sta in governo e il vostro voto (per i referendum),sia chiaro, che secondo me sono i più importanti, anche se dicono che vale il vostro voto, in realtà fanno solo e sempre quello che vogliono loro, mentre gli unici voti che tengono in considerazione, sono quelli per le persone che devono salire in governo a mangiare soldi.

Lo dico, lo ripeto e lo ribdisco ancora, quello di cui l'Italia avrebbe bisogno,sarebbero meno partiti, meno gente cazzona che viene eletta che poi alla fine siete voi che le pagate (e intanto i poveri restano poveri), pure gratis, perché molte di que persone, o sono assenteisti o dormono! Una bella pulizia avreste bisogno!
Pochi partiti, poche persone, ma più gente in gamba!
Siete un bel paese, peccato questo grande neo!

8:28 AM, novembre 04, 2006  
Anonymous alex321 said...

Sonia... l'ha detta giusta Tack al primo commento :(
Un attimo di autopubblicità:
http://www.altrenotizie.org/alt/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=5612
Bacio.
Ale

5:41 PM, novembre 07, 2006  
Blogger sonia said...

@Ale: ho visto l'articolo adesso, è tuo?
Sto partendo per Milano, stasera me lo rileggo con calma...grazie..un bacio!

8:17 AM, novembre 08, 2006  
Blogger sonia said...

@Ale ho letto l'articolo...comincio a vederci sempre più chiaro!
Sono sempre più desolata e sconsolata, anche perché vorrei proprio venire l'anno prossimo a fare il mio stage a Napoli!
E se la cosa è così a rischio per la mia tutela, rischio di demotivarmi!

Mi sto già informando con l'Uni! Io spero di mantenere fede a questo mio desiderio!

3:47 AM, novembre 09, 2006  

Posta un commento

<< Home